CI SIAMO TRASFERITI SU

giovedì 27 gennaio 2011

Alfa Romeo: Mito e Giulietta premiate in Italia e Germania

 Il 2011 inizia in modo molto positivo per Alfa Romeo. In un comunicato ufficiale, il gruppo Fiat fa sapere che la casa di Arese con Mito e Giulietta ha conquistato prestigiosi riconoscimenti in Italia e in Germania. La Giulietta si è aggiudicata in Italia il premio come "La novità dell'anno 2011" indetto dalla rivista Quattroruote, nel quale si è imposta su una rosa di dieci vetture tra le più interessanti lanciate nel 2010, selezionate dalla redazione del mensile e sottoposte al giudizio dei lettori. Giulietta ha raccolto quasi il 44% delle preferenze degli oltre 103.000 voti espressi con cartoline, sms e tramite web. Un risultato molto significativo se si considera il grande distacco delle due concorrenti giunte al secondo e terzo posto, Audi A1 e Citroën DS3, che hanno raccolto rispettivamente il 12,46% e l’8,9% delle preferenze.

Il premio è stato ritirato da Harald Wester, amministratore delegato di Alfa Romeo Automobiles, durante la cerimonia di consegna che si è svolta ieri presso il palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano. 

In Germania Giulietta, candidata per la prima volta al prestigioso premio "Die Besten Autos" della rivista specializzata Auto Motor und Sport, ha immediatamente vinto nella categoria "compatte". Anche in questo caso il riconoscimento è stato assegnato dai lettori della rivista, che hanno anche premiato nella categoria "utilitarie" la MiTo, giunta al terzo successo consecutivo dopo le affermazioni ottenute nel 2009 e nel 2010. 
Entrambe le vetture hanno inoltre dominato la classifica riservata alle auto di importazione e prolungano la striscia di successi nel concorso "Die Besten Autos": dal 1976 (anno di nascita del premio) le auto Alfa Romeo sono state elette per ben 29 volte le migliori nelle rispettive classi. A ritirare i premi è stato Manfred Kantner, amministratore delegato della Fiat Group Automobiles Germany AG. 

Questi premi vanno ad aggiungersi al lungo elenco di riconoscimenti che Giulietta e MiTo hanno vinto negli ultimi mesi. Eletta "Auto Europa 2011" dall’Unione Italiana Giornalisti dell'Automotive (UIGA) e seconda nel "Car of the Year 2011" ma prima fra le vetture con motore convenzionale (per citare solo i più significativi), Alfa Romeo Giulietta è un “concentrato” di performance, comfort e sicurezza. Infatti, offre abitabilità e comfort ai massimi livelli con 5 comodi posti, oltre a essere la berlina due volumi più sicura di sempre secondo Euro NCAP (cinque stelle con un punteggio globale di 87/100): sono queste le peculiarità importanti nell’utilizzo quotidiano della vettura. Il tutto reso ancora più interessante dall’eccellenza motoristica di Alfa Romeo Giulietta come dimostrano le ultime novità della gamma: l’inedito propulsore 2.0 JTDM da 140 CV e il cambio "Alfa TCT", la trasmissione automatica con doppia frizione a secco di ultima generazione, oltre all’adozione del 1.4 MultiAir Turbobenzina. 
Decisamente numerosi anche i premi vinti da Alfa Romeo MiTo che, dall’elezione ad "Auto Europa 2009" nel 2008, ha conquistato oltre una ventina di riconoscimenti internazionali, dall’Italia alla Germania, dalla Polonia alla Francia, addirittura all’Uruguay. Dimostrazione che la vettura piace ed è molto apprezzata sia dalla stampa specializzata sia dal pubblico, grazie alle sue caratteristiche uniche che la rendono un perfetto connubio tra sportività ed eleganza, declinato secondo l’inconfondibile stile italiano.

Questi numerosi premi internazionali dimostrano come non solo nel nostro paese, ma anche all'estero, le vetture del biscione siano molto apprezzate. In particolar modo è molto importante che in Germania la Giulietta e le Alfa Romeo in generale, siano state premiate da riviste tedesche e dallo stesso pubblico tedesco di appassionati, dato che proprio le riviste tedesche avevano inizialmente avanzato critiche in merito alla vettura italiana.

Fonte|Alfapress

5 commenti:

  1. piacciono ma non vendono ah beh allora !!!

    RispondiElimina
  2. guarda che vendono! soprattutto giulietta! la mito vende più della mini, cosa deve fare di più?

    RispondiElimina
  3. Premi meritati, le vetture sono oneste e sopratutto affidabili, la dinamica l'Alfa l'ha sempre avuta, sono altri (audi in primis) che se la sognano di giorno e di notte.

    RispondiElimina
  4. vende più della mini???in italia stop

    RispondiElimina
  5. appunto, vende più di mini...

    RispondiElimina