CI SIAMO TRASFERITI SU

venerdì 3 dicembre 2010

Video: il programma Annozero contro Alfa Romeo.

Una nota trasmissione televisiva ha parlato della Fiat e dei suoi modelli. Dopo avere fatto servizi non proprio "imparziali" su di essa in America (cosa che francamente ci importa poco e su cui non ci soffermiamo) hanno mandato in onda un confronto fatto sulla pista di TopGear, il quale vedeva tre vetture rivali: Citroen DS3, Mini Cooper S e Mito Quadrifoglio verde. La cosa che lascia davvero perplessi e un po amareggiati è la quasi "soddisfazione" nel vedere che la piccola di casa Alfa Romeo venisse battuta di circa un secondo rispetto alla prima. Non contenti hanno rincarato la dose fornendo la prova di Quattroruote tra le stesse tre vetture, e la Mito si è vista rifilare tre secondi.

La cosa che lascia perplessi però è il confronto avvenuto tra le vetture, se così si può definire. Infatti si è fatto vedere solo una prova in pista basata su tempi sul giro, non considerando tutte le altre doti delle vetture. 
Quando si valutano delle auto si devono confrontare tutti i parametri, come sterzo, handling, comfort, dotazione, tenuta di strada, prezzo e ovviamente anche le prestazioni. Il tutto preferibilmente senza prese di posizione. Invece è sembrato davvero che in questo caso chi avesse il miglior giro di pista fosse per forza l'auto migliore, cosa ovviamente sbagliata in quanto un giro di pista non fa di una vettura la migliore del lotto. Dal minuto 7.36 del video in poi si sente questa frase, riferita alle piccole sportive provate:

"...Queste sono poi i fiori all'occhiello delle piccole sportive, quelle che i giovani vogliono comprare..." 

Quindi un giovane secondo il loro parere dovrebbe acquistare un'auto in base alla velocità massima e alla ripresa, ma soprattutto se arriva prima in una corsa? 
Sappiamo bene che il fine era un'altro, ma è stato fatto tutto in un modo  sbagliato, al limite della correttezza potremmo dire. E un dubbio viene spontaneo: se la Mito fosse stata migliore delle tre vetture provate prestazionalmente, avrebbero fatto questo test?

Andiamo avanti. Non si danno informazioni precise sulle condizioni meteo, su chi realmente ha curato la prova, sulle motorizzazioni delle vetture e soprattutto se il tester era lo stesso. Oltretutto, una prova in tali condizioni meteorologiche non è molto attendibile. 
Giornali autorevoli come Quattroruote, Auto, ma anche riviste estere hanno spesso confrontato queste tre vetture. Inutile dire che ogni auto ha le sue caratteristiche con pregi e difetti, ma in nessuna delle prove è mai stato detto che la Mito o le sue rivali sono pessime. Riassumiamo brevemente cosa ne pensano varie riviste e siti competenti: 

In quasi tutte le prove la Mini è risultata la vettura con il miglior handling, grazie alla buona meccanica e all'ottimo lavoro svolto sulla vettura. Il comfort però non è dei migliori dato l'assetto rigido e lo sterzo è molto preciso ma alle volte troppo "nervoso". Resta comunque la più sportiva del segmento.

La DS3 è anch'essa una buona vettura, con un buon assetto che mette d'accordo sportività e confort. Losterzo preciso e le motorizzazioni sono molte buone dato che le condivide con Mini.

L'Alfa Mito è risultata in alcuni casi la più "lenta" nei giri cronometrati, ma si parla comunque di meno o più di un secondo, distacchi colmabili e non disastrosi come si vuol far credere. Inoltre è risultata la vettura con il miglior compromesso tra handling sportivo e comfort, con un prezzo/dotazione fra i migliori. Una delle cose più importante non dette però è che la Mito è fra le auto meno inquinanti del suo segmento, ma la cosa ancor più importante e che è la vettura più sicura della sua categoria. Evidentemente si era più preoccupati al giro veloce che alla sicurezza dei giovani. Un piccolo dettaglio. 


Nella mito l'esp non è del tutto disinseribile proprio per la sicurezza, mentre su DS3 e Mini si può disinserire totalmente per permettere giri di pista veloci per tester espertiPer la cronaca, Quattroruote stesso afferma:


"Nella pista vince la Mini, nella vita quotidiana vince la Mito"

Inoltre si parla di vendite, in quanto si deve vendere per poter dire che una vettura abbia avuto successo. Bene, oltre a non fornire dati di vendita, non hanno detto che la Mito al lancio strappò il 50% delle vendite alla concorrenza (allora Citroen DS3 e Audi A1 non c'erano...) e per l'85% furono vendute al top di gamma.

Infine non è assolutamente detto che un'auto per vendere debba essere per forza la migliore. Molti successi infatti sono arrivati anche inaspettatamente e non sono avvenuti in seguito a prestazioni esaltanti dell'auto, ma alle volte solo all'aspetto estetico.
Ogni trasmissione dovrebbe parlare di argomenti inerenti e di cui si occupa, mentre questa volta ci pare abbiano imboccato una strada sbagliata.


Vi aggiungiamo un video di un vero test drive di Mito contro Mini, provate dai tester di Fifth Gear:





Ci teniamo a precisare che con questo video e articolo non vogliamo affatto difendere Alfa Romeo, ma avremmo fatto la stessa cosa con altre vetture se si fossero buttate informazioni a caso e con una superficialità un po troppo marcata come in questo caso, cosa che crediamo avrebbero fatto tutti gli appassionati di auto.

Vi lasciamo al video e ai vostri commenti. Dal minuto 6:20 inizia il "test":



Ringraziamo Nostressilvio3 per il video.

5 commenti:

  1. concordo con voi..è un video non giusto, anzi. la sicurezza dove l'hanno messa? il confort? io ho provato una mini..per carità perfetta in pista, ma nei viaggi o in città è troppo rigida..

    RispondiElimina
  2. uno scempio!!! semplicemente questo..

    RispondiElimina
  3. ahah il test di fifth lo definite serio e quelli di quattroruote e top gear no(Ricordo che fifth gear è la stesso programma che testò la qv dicendo che il miglioramento più positivo è lo stesso, che passa dall'essere mediocre all'essere...nella media)? Dice pure che è meno composta della mini...

    RispondiElimina
  4. Non ci basiamo su "tutti i video" di Fifth Gear, il vido e è stato inserito solo per far capire che quando si testa una vettura si devono considerare fattore come sterzo, confort, sicurezza e molto altro. Abbiamo anche precisato che il video NON è stato inserito per difendere la mito, ma per dare una visione di un test drive più serio. Sappiamo benissimo che le trasmissioni di top gear o fifth gear non sono sempre serie o precise, ma in confronto a quella di giovedì sera come la giudichi? vogliamo fare un dibattito sulla questione, non sulla mito che batte la mini.

    RispondiElimina
  5. Anonimo ma cosa cavolo dici???!! quel che dici non c'entra un tubo! qualsiasi test anche fatto da me stesso su una panda sarebbe meglio di quello di santoro!

    niente oh, la gente deve sempre e solo pensare che deve vincere o mini o mito o si deve per forza difendere un marchio..allucinante

    RispondiElimina